La rivoluzione dei consumi vista attraverso i problemi scolastici elementari

  • Gianluca Gabrielli Università di Macerata
##plugins.pubIds.doi.readerDisplayName## https://doi.org/10.4454/rse.v4i2.59

Abstract

 


L'aritmetica elementare, soprattutto nella forma della risoluzione di problemi, fin dall'Ottocento ha dedicato spazio al mondo dell'economia, sia nella prospettiva di preparare gli allievi e le allieve al mondo del lavoro e della compravendita, sia per educarli ad un orizzonte di consumi (e di risparmi) che venivano ritenuti indispensabili per condurre una vita sociale attiva e moralmente regolata. Il saggio intende utilizzare questa fonte – il problema scolastico – per seguire i mutamenti della sfera economica che emergono dal curricolo matematico desumibile da un corpus di sussidiari editi tra gli anni del boom economico e il presente.


 

Pubblicato
2017-11-13
Come citare
GABRIELLI, Gianluca. La rivoluzione dei consumi vista attraverso i problemi scolastici elementari. Rivista di Storia dell‘Educazione, [S.l.], v. 4, n. 2, nov. 2017. ISSN 2384-8294. Disponibile all'indirizzo: <https://rivistadistoriadelleducazione.it/index.php/RSE/article/view/59>. Data di accesso: 21 apr. 2018 doi: https://doi.org/10.4454/rse.v4i2.59.
Sezione
Dossier monografico