Razzismo in cattedra

Il caso dell'Università di Padova

  • Giulia Simone Università degli studi di Padova
Parole chiave: razzismo, nazionalismo, fascismo, università

Abstract

Obiettivo della ricerca è quello di ricostruire l’humus culturale e scientifico che ha favorito l’accettazione delle leggi razziali nel corpo accademico dell’Università di Padova. L’affermazione di tendenze razziste emerge sottotraccia già all’inizio del Novecento, a seguito dell’affermazione delle idee nazionaliste, e si diffonde in più ambiti scientifici per poi consolidarsi negli anni Venti e Trenta. Grazie ad un profondo scavo archivistico, svolto soprattutto presso l’Archivio centrale dello Stato e l’Archivio generale dell’Università di Padova, la ricerca intende far luce su genesi, obiettivi e mutamenti della politica razziale promossa dal regime in ambito accademico, al fine di comprendere se e in che modo il mondo accademico abbia rappresentato un terreno sperimentale per l’innesto delle ideologie razziste nella società italiana.

Pubblicato
2019-11-28