Ivano Palmieri (a cura di), Educare all’odio. L’antisemitismo nazista in tre libri per ragazzi, Verona, Cierre Edizioni, 2018.

  • Marco Ferrari Università di Roma "Tor Vergata"
##plugins.pubIds.doi.readerDisplayName## https://doi.org/10.4454/rse.v6i1.199

Abstract

Recensione al volume a cura di Ivano Palmieri, Educare all’odio. L’antisemitismo nazista in tre libri per ragazzi,  Verona, Cierre Edizioni, 2018, pp. 186.


 


Questo lavoro propone, per la prima volta in Italia, tre libri illustrati realizzati nella Germania nazista tra il 1936 e il 1940, il cui scopo dichiarato è insegnare l’antisemitismo ai bambini. Il testo, corredato da un buon apparato critico per l’inquadramento storico e l’analisi del linguaggio, mostra come gli ebrei vengano ridotti a mostri del tutto simili a quelli delle favole: di aspetto sgradevole, spesso contrapposto alla prestanza fisica del modello ariano, si comportano come orchi e streghe, sempre intenti ad approfittarsi subdolamente degli altri, a mimetizzarsi fra i non-ebrei nascondendo i loro nomi ebraici con parole tedesche, a corrompere le persone e soprattutto i giovani con idee e comportamenti insani.

Pubblicato
2019-05-19
Come citare
FERRARI, Marco. Ivano Palmieri (a cura di), Educare all’odio. L’antisemitismo nazista in tre libri per ragazzi, Verona, Cierre Edizioni, 2018.. Rivista di Storia dell‘Educazione, [S.l.], v. 6, n. 1, mag. 2019. ISSN 2384-8294. Disponibile all'indirizzo: <https://rivistadistoriadelleducazione.it/index.php/RSE/article/view/199>. Data di accesso: 21 lug. 2019 doi: https://doi.org/10.4454/rse.v6i1.199.